Tematiche e Attività

Menu Principale

Osservazioni sull'efficienza TPL 2019 PDF Stampa E-mail

 

treno

Sono in linea le Osservazioni del Gruppo Mobilità WWF Napoli al 30 marzo 2019

 

GRUPPO MOBILITA’ SOSTENIBILE

 

 

Nome dell’iniziativa: “OSSERVAZIONI sull’efficienza del trasporto pubblico”.  

Dove:                   Napoli città e provincia – regione Campania. 

Quando:              Dal 1° Gennaio 2012. 

Scopo:     Monitorare l’efficienza del trasporto pubblico a Napoli ed in regione Campania per stimolare i soggetti preposti a compiere urgenti azioni di miglioramento.

 

Il WWF Napoli per l’efficienza del trasporto pubblico in Campania

 

VIII° anno.

 Osservazioni aggiornate al 31 marzo 2019 sulla base principalmente di notizie raccolte nel corso di eventi o riportate su stampa locale e media.

 

 

Dallo champagne all’acqua di rubinetto: potrebbe essere il titolo del presente report. 

 

Infatti, quando il 19 febbraio scorso al Gruppo Mobilità Sostenibile riunito in sede per discutere la situazione preoccupante di Anm fu comunicato il titolo di Repubblica “Campania: trasporto pubblico locale, in arrivo 800 nuovi bus”, presi dall’entusiasmo, si decise che nella prossima riunione si sarebbe brindato a champagne (non senza le rimostranze del tesoriere che stabilì che avremmo dovuto farlo a nostre spese…).

 

Nell’approfondire, però, il discorso, si scoprì che degli 800 bus (in quattro anni), 369 (il 46%) erano previsti extraurbani, 339 da dividere tra suburbani e urbani e solo 100 sicuramente urbani, senza contare che gli urbani saranno da distribuire non solo per Anm, ma anche per le società di trasporto delle altre province campane. A questo punto fu ritenuto opportuno sostituire le champagne con un più modesto spumante.

 

Andando oltre, fu appurato che la fornitura dei 160 mezzi previsti disponibili nel 2020 è strettamente legata alle sorti della società fornitrice Industria Italiana Autobus (ex Bredamenarinibus più Irisbus) la cui produzione negli stabilimenti di Bologna e Valle Ufita attualmente non viene svolta in modo costante a causa di problemi finanziari dell’azienda e di approvvigionamento dei materiali che non riescono a garantire i tempi produttivi e di consegna stabiliti. Inutile dire che a seguito di ciò, per il brindisi si sia optato per una più comune birra (una sola, da dividere per tutti i componenti del Gruppo).

 

Il colpo di grazia è arrivato, però, con l’articolo del Mattino del 30 marzo in cui Pietro Gargano informava che “’E pullmanne nuove so’ già scassate”, intendendo che dei circa 50 bus acquistati da Anm e messi su strada di recente, la metà giace ferma nei depositi per guasti di cui si invoca l’intervento del fornitore in garanzia. Non è dato sapere se e quando ciò avverrà. A questo punto, il Gruppo, stremato, ha ritenuto che, in attesa di vedere in circolazione in città il primo dei 16 nuovi bus urbani previsti per l’anno in corso, per il brindisi è opportuno ripiegare sull’acqua di rubinetto.

 

Non finisce qui. Ce n’è anche per la Metro1: si annuncia passaggio dei treni ogni 5 minuti, ma a partire da gennaio 2020, quando verrà consegnato il primo dei 20 nuovi treni commissionati in Spagna. Si ripropone l’idea dello champagne, ma, prudentemente, solo quando si potrà staccare il biglietto per salire su uno dei nuovi convogli.

 

Contatti:

 

mail ufficiale: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

mail per volontari: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.  

pagina Facebook: https://www.facebook.com/WWFNapoli 

pagina Twitter: https://twitter.com/WwfNapoli 

sito Wwf Napoli per il trasporto pubblico: www.mobilitanapoli.it