Tematiche e Attività

Menu Principale

Osservazioni sull'efficienza TPL 2019 PDF Stampa E-mail

 

treno

Sono in linea le Osservazioni del Gruppo Mobilità WWF Napoli al 31 ottobre 2019

 

GRUPPO MOBILITA’ SOSTENIBILE

 

 

Nome dell’iniziativa: “OSSERVAZIONI sull’efficienza del trasporto pubblico”.  

Dove:                   Napoli città e provincia – regione Campania. 

Quando:              Dal 1° Gennaio 2012. 

Scopo:     Monitorare l’efficienza del trasporto pubblico a Napoli ed in regione Campania per stimolare i soggetti preposti a compiere urgenti azioni di miglioramento.

 

 

 

Il WWF Napoli per l’efficienza del trasporto pubblico in Campania

 

VIII° anno.

 

 

 

 

 

Osservazioni aggiornate al 31 ottore 2019 sulla base principalmente di notizie raccolte nel corso di eventi o riportate su stampa locale e media.

 

 

 

Riassunto delle puntate precedenti:

 

Ad ottobre 2017 il Wwf Napoli ha chiuso provocatoriamente l’Osservatorio per l’EFFICIENZA del trasporto pubblico a Napoli e in Campania (aperto il 1° gennaio 2012) a causa della stucchevole ripetizione di annunci da parte dei soggetti preposti, senza che in 5 anni seguissero fatti concreti. In quel lasso di tempo è risultato lampante che le società di trasporto pubblico in Campania non dispongono di un adeguato numero di efficienti mezzi su rotaia o su gomma in grado di assicurare un servizio decente. Per questo i riflettori del Gruppo Mobilità sostenibile del WWF Napoli si sono accesi sul monitoraggio dell’acquisto di nuovi treni e bus.

 

Al momento20 treni per la linea 1 della Metro sarebbero effettivamente in dirittura d’arrivo (più o meno il primo entro 6 mesi), 40 nuovi treni Circum sono stati appena aggiudicati a seguito di gara ed occorreranno almeno 2 anni per vederne il primo. Entro il 2020 dovrebbero poi rendersi disponibili vari lotti (tra ricorsi e contratti ancora da stipulare) di nuovi bus acquistati dalla Regione, da distribuire tra i gestori campani.

 

In ogni caso, i sacrifici che gli utenti del TPL campano e cittadino stanno sopportando da più di un decennio, non starebbero per finire in tempi brevi, atteso anche lo stato di salute precaria di Anm ed Eav sempre in bilico tra sopravvivenza e fallimento.

 

 

 

 

 

Di seguito i principali titoli dei quotidiani Mattino e Repubblica Napoli.

 

 

 

La notizia più interessante del mese è quella riportata dal Mattino di lunedì 21 ottobre 2019: ANM, LA REGIONE AVVIA LA GARA, METRO E BUS VERSO I PRIVATI (vedi il dettaglio).

 

 

 

La Repubblica mercoledì 2 ottobre 2019: Circum, treno rotto: passeggeri sui binari per un km.

 

Un convoglio sulla linea Scafati-Poggiomarino si blocca a mille metri dalla stazione di Pompei Santuario per un guasto al sistema frenante. I viaggiatori scendono e proseguono a piedi: protestano le associazioni.

 

 

 

Il Mattino mercoledì 2 ottobre 2019: Sulla pista ciclabile corrono solo gli abusi.

 

Gianturco, consegnata ad aprile la corsia per le bici è già un bolgia. Bancarelle, moto parcheggiate, mini discariche e automezzi in divieto al centro della “striscia” riservata.

 

 

 

Il Mattino giovedì 3 ottobre 2019: Babygang, distrutto il tetto di un bus: panico a bordo.

 

Raffica di colpi con il martelletto frangi vetro, le schegge colpiscono una donna che finisce in ospedale.

 

Il Mattino giovedì 3 ottobre 2019: Piste ciclabili “cieche”, tra abusi ed auto pirata.

 

Agnano, la corsia rosa per le bici finisce contro il pilone del ponte Fs. In tutta la città percorsi a ostacoli a causa di pedoni, erbacce, mini discariche e sosta selvaggia.

 

Il Mattino giovedì 3 ottobre 2019: Piove nei bus, 40 mezzi costretti a rientrare in deposito.

 

Vallini (USB): “Manutenzione preventiva carente, tergicristalli rotti e sbrina vetri inutilizzabili”.

 

 

 

La Repubblica e Il Mattino mercoledì 16 ottobre 2019: Circumvesuviana, treno in panne, passeggeri a piedi in fila sui binari. Tre stop (22 giugno, 5 luglio, 1° ottobre) in 4 mesi.

 

Guasto il treno da Baiano: fumo nei vagoni, caos e panico tra i viaggiatori che scendono e vanno a piazza Garibaldi. I pendolari: “Gestione disastrosa, stanchi dei continui disservizi, serve un’inchiesta”.

 

 

 

Il Mattino lunedì 21 ottobre 2019: ANM, LA REGIONE AVVIALA GARA, METRO E BUS VERSO I PRIVATI.

 

L’accordo tra Regione e Comune che prevede l’assegnazione del trasporto pubblico ad Anm, scadrà il 31 dicembre e non sarà possibile rinnovarlo: la gestione di bus, tram e metropolitana di Napoli verrà decisa tramite una gara europea a cui potrebbero partecipare i colossi dei trasporti continentali (non è detto che Anm, 2.200 addetti, abbia i requisiti). Tempi previsti per l’affidamento della gara 24 mesi, durante i quali l’azienda del Comune di Napoli proseguirà il servizio. All’azienda che subentrerà verranno assegnati oltre al servizio, i mezzi e le infrastrutture, ma non ci sarà l’obbligo al mantenimento dei posti di lavoro. Sembra che verrà separato l’affidamento del servizio di superficie bus, tram e filobus, poco appetibile da quello metropolitano decisamente più ambito, sia per la presenza di stazione dell’arte, sia perché stanno per arrivare una ventina di nuovi treni. Nel frattempo il Comune di Napoli sostiene che i 58 milioni (dei complessivi 307 destinati alla Campania) versati dalla Regione per il servizio di trasporto sono pochi e la quota deve essere aumentata. La parola passa al Tar che negli ultimi anni ha confermato a riguardo le decisioni della Regione.

 

 

 

Il Mattino giovedì 17 ottobre e La Repubblica venerdì 18 ottobre 2019: La Circumvesuviana a pezzi, passeggeri sui binari, scontro politico sulla gestione, si muove la Procura aprendo un’inchiesta.

 

Bordate da Forza Italia e 5 Stelle. De Gregorio: “Disagi, chiedo scusa, ma abbiamo evitato il fallimento. Treni troppo pochi e troppo vecchi, in officina solo interventi tampone”. Allo stato si viaggia con soli 50 treni sottoposti a ritmi stressanti, fermi i 5 treni Metrostar “revampizzati” in attesa di superare le prescrizioni di sicurezza dell’Ansf –Agenzia Nazionale per la sicurezza delle ferrovie- diventate più stringenti dopo l’incidente in Puglia nel 2016.

 

 

 

Il Mattino e la Repubblica martedì 29 ottobre 2019: Disastro Circumvesuviana, quinto guasto in quattro mesi, passeggeri e turisti a piedi sui binari a Pioppaino.

 

Guasto alla linea aerea, si ferma il Metrostar per Sorrento dopo Pompei.

 

 

 

La Repubblica giovedì 31 ottobre 2019: Mancanza di trasporti pubblici per raggiungere Capodimonte.

 

Daniele e Bellenger preannunciano un tavolo con il Mibact. Ivo Poggiani ricorda che Anm sta definendo il ritorno della linea di filous dal Centro storico ai Colli Aminei. Il servizio dovrebbe partire tra marzo e aprile 2020.

 

Contatti:

 

mail ufficiale: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

mail per volontari: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

pagina Facebook: https://www.facebook.com/WWFNapoli

 

pagina Twitter: https://twitter.com/WwfNapoli

sito Wwf  Napoli per il trasporto pubblico: www.mobilitanapoli.it