Tematiche e Attività

Menu Principale

Regione Campania - Consulta TPL PDF Stampa E-mail

regione campania logo

Report su Consulta TPL del 28 maggio 2014

CONSULTA REGIONALE SUL TPL – REGIONE CAMèPANIA

Centro direzionale 28 Maggio 2014

 

I temi all’o.d.g. erano 2 :

 

  • Le tariffe relative al trasporto mare

  • I contratti di servizio del TPL

 

1-Sul primo tema si è diffuso il dr.Gentile con alcune slide. Senza addentrarci sono state evidenziate alcune statistiche relative a:

  • rotte

  • flussi di passeggeri

  • tariffe in funzione della tipologia dei mezzi (Aliscafi,Traghetti veloci,Traghetti) e delle rotte

  • etc.

In buona sostanza sulla base dei risultati raccolti si studieranno nuove tariffe che tenderanno a bilanciare i punti sopra evidenziati.

Saranno privilegiati i residenti (che già ora pagano il 30% delle tariffe) gli abbonamenti oltre ad ipotizzare altre soluzioni tipo carnet da 10 biglietti.

Anche qui,come per il trasporto terra,verranno installate obliteratrici all’imbarco oltre alle ipotesi future (sms e quant’altro)

2- Il secondo è stato approcciato dall’Avvocatessa Bono.

L’aspetto più immediato è stata la conferma che i bandi di gara per l’aggiudicazione della gestione dei servizi del TPL saranno emessi nei prossimi 30 giorni.

L’Avv. Bono, con gli inserimenti dell’Ass. Vetrella, ha illustrato i principi base delle gare sotto il profilo legale.

Qui riassumo alcuni aspetti più significativi :

  • Il principio base tende ad evitare contestazioni sulle interpretazioni economiche così come avviene ora. Non varrà più il principio di compensazione ma le entrate delle Aziende vincenti si baseranno su:

    • Ricavi da tariffe (biglietti)

    • Ricavi da corrispettivi della Regione per l’acquisto dei servizi minimi

I ricavi potranno subire implementazioni annuali per Istat ed eventi straordinari.

La durata sarà di 9 anni (terra) 12 anni (ferro) e 9 anni (mare)per permettere alle Aziende gli opportuni investimenti.

  • I lotti sono 5 per le gomme 3 per il ferro e 2 per il mare

  • Verranno introdotte una serie di clausole tese a regolamentare i servizi minimi ,la qualità del servizio con penali qualora ciò non venga mantenuto,ed esaminate proposte migliorative del servizio stesso e servizi aggiuntivi.

  • Si considera inserito nel contesto delle prerogative delle Aziende vincitrici il TTS .In pratica i mezzi dovranno essere dotati di strumenti per fornire in ogni momento alla Regione dati relativi al numero dei passeggeri,mezzi in movimento,linee e rotte seguite etc,in pratica un controllo momento per momento.

  • E’ stato costituito un Comitato di indirizzo e monitoraggio sia tecnico che politico per il contenuto e la emissione delle Gare, per l’inserimento delle clausole,parametri,penali etc cui partecipano tutti gli enti locali .Verrà garantita l’assunzione di tutto il personale presente nelle singole Aziende al 30 maggio certificati dai responsabili delle singole Aziende.(clausola sociale)

  • Si stanno studiando tutti i contratti del personale esistenti e l’utilizzo del TFR nel passaggio alle Aziende vincitrici.

 

Tra i vari interventi ci sono stati quelli dei sindacati che chiedono di essere ascoltati prima della emissione delle gare sia perché non d’accordo sul numero dei lotti sia per chiarire meglio il concetto delle assunzioni di cui sopra pare in contrasto con l’attuale legge regionale.